Rodi Garganico

Bracciante polacco ucciso, due fermati

SAN GIOVANNI ROTONDO (FOGGIA), 10 MAR - Due cittadini polacchi sono stati sottoposti a fermo con l'accusa di avere ucciso a San Giovanni Rotondo un loro connazionale, Artur Dawid Prefeta, 34enne, il cui corpo è stato trovato la notte di mercoledì scorso ai piedi della branda nell'alloggio che occupava nell'azienda agricola per cui lavorava. L'uomo aveva ferite al volto, e inizialmente gli investigatori non erano certi che si fosse trattato di un incidente o di delitto. L'esame medico legale ha accertato che si tratta di un omicidio ma bisognerà aspettare l'esito di altri esami autoptici per avere certezza sulle cause della morte. Nel corso delle indagini avviate dalla procura e dai carabinieri dopo il ritrovamento, sono stati ascoltati numerosi conoscenti della vittima e tra questi sono stati individuati due sospetti che sono stati sottoposti a fermo a distanza di un giorno l'uno dall'altro. L'accusa è di concorso in omicidio. Al momento non si conoscono ulteriori dettagli sulla vicenda.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie